AllatRa Pattern Tape
Logo Creative Society SOCIETÀ
CREATIVA

La necessità di costruire una Società Creativa. Perché i tentativi precedenti non hanno avuto successo

16 novembre 2020

La necessità di costruire una Società Creativa


La lotta contro delle ideologie

Se consideriamo qualunque epoca degli ultimi millenni di esistenza della nostra civiltà, non troveremo un periodo in cui l'umanità non sia stata alla ricerca di un sistema che la conducesse al più alto livello possibile dell'evoluzione umana. Nei secoli passati, il sistema è stato sostituito da tentativi ed errori, uno dopo l'altro: feudalesimo, capitalismo, socialismo, comunismo ecc.. All'inizio, l'ideologia di ogni nuovo sistema ispirava fiducia per la realizzazione degli alti scopi desiderati, dando voce alle promesse volute dalla gente affinché le persone avessero una vita migliore, portando novità e un barlume di speranza e contrastando fortemente l’obsoleta ideologia precedente.

Poi un'altra “nuova ideologia” molto simile alla precedente dimostrava in pratica, ancora una volta i suoi limiti e, così come la precedente, la sua incapacità di soddisfare le aspettative anche di una piccola parte della società, per non parlare dei suoi singoli rappresentanti. Ogni successivo crollo delle aspettative e delle speranze è stato sopportato dalle masse sempre più dolorosamente e ogni volta questa delusione formava nella memoria delle persone un ricordo di fallimenti e la falsa opinione dell'impossibilità di costruire la loro società dei sogni.

Di conseguenza, questo ha portato al fatto che oggi il cittadino medio non crede più in “una vita felice nella stabilità e prosperità”, non crede in nuovi slogan sull'indipendenza e l'uguaglianza. Tutto quello che conosce sono solo bugie, inganni e altre manipolazioni da parte dei politici. Molti non credono nelle promesse di progresso economico o tecnologico, poiché vedono in pratica l'enorme divario tra ricchi e poveri e si rendono conto che questo progresso riguarderà solo una piccolissima parte della popolazione mentre per gli altri i miglioramenti saranno solo sulla carta. Eppure, nonostante tutte le prove empiriche accumulate nel corso dei secoli e l'esperienza dei fallimenti, l'umanità è ancora alla ricerca di un cambiamento in meglio e allo stesso tempo non vede una via d'uscita da questa crisi. Ma perché tutto questo è successo?

Oggi è iniziata una fase di crisi nella società moderna. Come la si può superare?

Ci occuperemo prima delle cause.

Perché è successo?

La sfiducia delle masse nei confronti dei loro leader, che promettono un futuro migliore, ma perseverano nella loro fatale e completa inazione, esisterà fino a quando il popolo non otterrà le risposte alle domande accumulate.

  • Perché le vecchie ideologie, nonostante il loro promettente inizio, sono entrate nella storia come un esperimento fallito?

  • Perché oggi, nonostante tutte le leggi sui diritti umani e le libertà, scritte nelle costituzioni della maggior parte degli Stati, di fatto vediamo il contrario?

POTERE. Nonostante la diversità delle varie forme di società proposte e la difesa della LIBERTÀ’ e del DIRITTO, in pratica si nota che ovunque nulla è cambiato. La gerarchia del potere che si esprime come potere degli individui sulla società! In effetti, si è conservato il sistema di schiavitù, solo che lo strumento ideologico della sua gestione è stato migliorato. L’apparenza è stata cambiata, ma il contenuto non è stato modificato.

FORMATO CONSUMISTICO. Un altro punto importante che ha deliberatamente escluso la costruzione di una società libera, nonostante l'uso dei suoi slogan, è il modello consumistico delle relazioni umane, che ha dominato negli ultimi 6.000 anni. Questo modello concentra l'attenzione delle masse sull'egoismo, l'orgoglio, il desiderio di consumo infinito, il possesso di qualcosa e soprattutto l'insaziabile sete di potere! Viene attivato un insaziabile istinto animale che crea condizioni patogene nello sviluppo dell'individuo. Questo, a sua volta, crea condizioni patogene per lo sviluppo della società nel suo complesso. Fintanto che ogni persona mira a consumare insaziabilmente, la sua esistenza si ridurrà ai modelli imposti dal formato consumistico. Il senso della vita di una tale persona, fissata sulla materia, consiste spesso nella ricerca del potere enel riconoscimento e nell'aumento illimitato del capitale.

A proposito, la parola “capitale” deriva dal latino “caput”, che significa “testa”. Le radici di questo concetto risalgono all'epoca in cui il bestiame veniva contato come unità monetaria, e il suo conto veniva eseguito sulle teste, cioè sul numero di animali. Sotto il sistema schiavistico, le masse di poveri (schiavi) non erano considerate persone ma venivano comprate e vendute come bestiame. Ma non è un crimine contro l'umanità introdurre nella società un tale comportamento di un essere umano verso un altro umano?

Una tale caccia al potere immaginario e l'insaziabilità materiale non è forse il risultato del dominio sull'uomo dei suoi bisogni primari? Di conseguenza questo ha portato a concorrenza, controversie, litigi, rivalità, lotte, conflitti, classismo, gerarchia di potere, divario tra poveri e ricchi e infine a guerre ibride, guerre mondiali. Il formato consumistico non è, di conseguenza, un suicidio di tutta l'umanità? Le guerre che iniziano nella coscienza umana orientata al consumo portano alla paura, all'aggressività e alla morte. Non è forse vero che il modello consumistico distruttivo e opprimente presente nella testa delle persone, con il suo insaziabile desiderio di potere, le guerre, gli eterni problemi di sopravvivenza animale, la sete di possesso e il sogno luminoso di ogni persona per una vita pacifica, felice e sicura sono cose che automaticamente si escludono a vicenda?


Società Creativa


L'umanità ha bisogno di un'alternativa:

UNA SOCIETÀ CREATIVA

  • Cosa aiuterà l’uomo moderno a ritrovare non solo la fiducia in un futuro più luminoso, ma anche la fiducia assoluta, che è reale, a comprendere come costruirla, a comprendere la necessità di una partecipazione attiva di tutti al processo di costruzione di una tale società?

  • Come possiamo costruire una Società Creativa dove tutti i beni e le risorse apparterranno all'Uomo e non alle sovrastrutture amorfe che lo dominano? 

In tempi moderni, nell'era delle tecnologie informatiche e della comunicazione mobile tra persone che vivono in continenti diversi è più che mai possibile costruire un modello creativo dello sviluppo della società. Si tratta della costruzione di un nuovo tipo di pubbliche relazioni che mira a coltivare le migliori qualità umane, a sviluppare la creatività umana, a unire le persone su valori spirituali e morali, a promuovere il bene, la pace, l'umanità, l'onestà, il sostegno reciproco, il rispetto e l'amore per l'altro. Non è forse questo che sognano tutti gli abitanti del nostro pianeta sani mentalmente?

Si noti che il punto essenziale in questo caso è completamente diverso da quello della società consumistica. La società creativa è orientata all'attivazione di tutto il positivo e il bene dell'uomo come unità, sostenendo le buone intenzioni dell'uomo di mostrare le sue migliori qualità e capacità per il suo sviluppo spirituale e morale e per il bene dell'intera società. Di conseguenza lo stesso avverrà in modo frattale in tutta la società. Dopotutto, solo formando una sana Personalità si può formare una società sana. Con la stabilità dell'economia mondiale pianificata e la disponibilità di tutti i benefici per tutti, il desiderio di concorrenza e l'accumulo eccessivo scompariranno. 

Lo sviluppo dell'economia e di altri settori sarà orientato a soddisfare le esigenze di ogni persona, non il sistema generale, come accade adesso, quando i valori morali ed etici della persona vengono invalidati. L'assoluta trasparenza e l'apertura dell'informazione nella Società Creativa è uno stato naturale. In questa prospettiva, il formato creativo dello sviluppo della società attraverso l'evoluzione, inevitabile in tali condizioni, serve da fase di transizione per la creazione di una società ideale, che è stata sempre ricercata, in ogni tempo, e che è quel ponte di collegamento, che si appoggia su otto pilastri: gli 8 Principi fondamentali della Società Creativa.



Molti possono avere domande di questo tipo: “E per quanto riguarda il potere nella Società Creativa? In fondo è necessario per costruire relazioni o per organizzare la produzione sociale. La sua assenza non porterà all'anarchia?”, e così via. E qui si ritorna al concetto di responsabilità. Dopo tutto, quando una persona assume il potere, è oppressa da doveri, obiettivi e compiti che si impegna a svolgere davanti al popolo. Ma come appare in pratica nella moderna struttura consumistica? Tutti vedono che, entrando nei circuiti del potere o nei contesti simili, il pensiero di una persona del genere cambia, e purtroppo, non nella direzione più favorevole all'elettorato. Pertanto, per cambiare la situazione, è necessario modificare le condizioni.

Se però guardiamo tutto questo da un altro punto di vista, il punto di vista creativo, in una situazione del genere le persone, se vogliono fare qualcosa di buono per gli altri, per migliorare ancora di più la vita di tutti, si assumeranno la responsabilità verso tutte le persone, impegnandosi ad essere responsabili verso la società per le loro parole, le loro azioni e tutti i risultati del loro lavoro svolto nelle posizioni che ricoprono. Nel frattempo saranno le persone stesse a stabilire i compiti e a controllare la qualità della loro realizzazione. Questa definizione cambia radicalmente l'essenza stessa.



La responsabilità esclude l'imposizione della volontà di pochi individui alla società. È uno strumento che permette alla società di soddisfare le sue esigenze. Il sistema creativo crea le condizioni migliori per il bene dell'individuo, di ogni essere umano e non per la parola amorfa “stato”, alcune organizzazioni o cose simili. In fondo l'essere umano è la componente principale di tutto. Senza l'Essere Umano, non c'è niente.

Per quanto riguarda lo sviluppo evolutivo dell'umanità, oggi esso dipende direttamente dalla scelta di ogni Umano, di riformattare la sua coscienza da consumistica a creativa unendosi in questo modo agli altri. Ma anche questi cambiamenti dipendono e saranno possibili quando la società stessa creerà un ambiente positivo per la crescita spirituale e morale dell'uomo. Questi aspetti sono strettamente collegati, complementari e ognuno accelera l’altro e l'intero processo di evoluzione sulla via dell'umanità verso una società ideale. La formula è molto semplice: l’Umano crea per la società, la società crea per l'Umano e il primo posto è dato all’Umano e ai suoi benefici. Da questo punto di vista, la partecipazione di tutti è infinitamente importante in questa causa comune volta a migliorare la vita di tutta la società e del singolo individuo.

Ma che tipo di partecipazione umana è possibile nella situazione attuale? Ad oggi, molti non vedono ancora un modo per uscire dal flusso di informazioni circostanti che hanno un orientamento consumistico. Proprio perché la maggioranza delle persone trovi la strada giusta e si consolidi, è necessario informare la società, informare le persone, creare e distribuire contenuti positivi e riempire con questi lo spazio dell'informazione. È importante agire attivamente nella creazione di tale società, andando incontro alle persone, e allo stesso tempo diventare un esempio del vero Essere Umano degno di una tale società e mostrare che in pratica è assolutamente possibile realizzarla. Con le moderne capacità tecniche e i diversi modi di trasmettere informazioni, Chiunque lo desideri è già in grado di partecipare alla costruzione di una società creativa.

L'importante è rendersi conto che non si è soli! Il movimento in questa direzione è già in corso in tutto il mondo! La Società Creativa costruita con la vostra partecipazione è la migliore eredità per i vostri discendenti. Tutto quello che dovete fare ora è iniziare a muovervi in questa direzione e questo sarà un passo importante verso il progresso dell'intera società. Insieme possiamo fare molto! Il futuro nasce ora.


John Asher

Lascia un commento